Indice articoli

6° LEGGE DEL DISTACCO

Nel distacco dalle cose risiede la saggezza dell'incertezza... Nella saggezza dell'incertezza risiede la libertà dal passato, dal conosciuto, dalla prigione del condizionamento del passato.

Ed entrando volontariamente nell'ignoto, nel campo delle possibilità infinite, ci abbandoniamo alla mente creativa che dirige la danza dell'universo.

APPLICAZIONE DELLA "LA LEGGE DEL DISTACCO"

  1. Oggi praticherò il distacco. Mi lascerò libero di essere quello che sono e lo stesso farò nei confronti di tutti quelli che mi circondano. Non imporrò le mie idee personali su come dovrebbero essere le cose. Non imporrò le mie soluzioni ai problemi perché così ne creerei ulteriori. Prenderò parte a tutto, ma con distacco.
  2. Oggi farò dell'incertezza l'ingrediente principale della mia esperienza. La mia determinazione ad accettare l'incertezza favorirà l'emergere spontaneo delle soluzioni dai problemi, dalla confusione, dal disordine e dal caos. Quanto più le cose appariranno incerte, tanto più mi sentirò, perché l'incertezza è la via alla libertà. Attraverso la saggezza dell'incertezza, troverò la mia sicurezza.
  3. Entrerò nel campo delle possibilità infinite e pregusterò l'eccitazione che si prova quando si rimane aperti ad un'infinità di scelte. Nel campo delle possibilità infinite sperimenterò tutta l'allegria, l'avventura, la magia e il mistero della vita.